domenica 23 marzo 2008

Una mattina..

La sveglia suona, è un'altra mattina..
un giorno nuovo,
e tu mi saluti con un bacio morbido..

Mi accarezzi la fronte, la mia testa nell'incavo della tua spalla
ci rotoliamo ancora un pò fra le coperte calde..
mi piace attorcigliare le mie gambe alle tue
tenerti un pò prigioniero fra le mie braccia,
prima di lasciarti andare via..
..anche oggi via..

fra pochi minuti ci staccheremo a malincuore
dal nido caldo dove siamo adesso
e ce ne andremo,
ognuno per la sua strada..
ognuno la sua vita..

Mentre ti stacchi da me, mi tuffo nel tuo cuscino
.. sa di te, del tuo profumo, così come il tuo pigiama..
che mi lanci sul letto con fare dispettoso
e che mi arriva sul viso.. ridiamo..

mentre in pochi gesti meccanici ti prepari
mi dici di non alzarmi, di restarmene ancora un pò lì
a letto, al calduccio..

Vorrei che questi pochi attimi non passassero mai
vorrei trattenerti qui con me
non farti andar via..
dirti che oggi non sarà l'ennesimo abbandono
l'ennesimo giorno iniziato insieme e finito altrove..

..e invece rimango lì, sveglia e silenziosa
un bacio e mi saluti..
la chiave nel portone, gli scrocchi della serratura
due per uscire e due per entrare..
e sei già da un'altra parte..

Non mi rimane che il profumo
fra le lenzuola.. indugio un attimo ancora
e vorrei non dover cominciare questa giornata..
un'altra giornata lontano da te..

2 commenti:

Antonio_Bomber ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Antonio_Bomber ha detto...

due giri di chiave, due per entrare...due per uscire.. rientro dalla porta che ho appena lasciato alle mie spalle dopo aver fatto una manciata do gradini...
rietro con una scusa qualunque chiedentoti se un appendino appena rubato fosse il tuo.. o il mio..

ti torno a baciare.

ti guardo e sei dolcissima.

due giri di chiave..nuovamente.
due per entrare.
due per uscire.